cvxlms.it » Blog Archives

Tag Archives: Paolo Dall’Oglio

Eventi News

Concerto Pietro Dall’Oglio

L’anima che parla: in concerto Pietro Dall’Oglio, per il fratello Paolo

concerto pietro dall'oglio | cvxlms.itVenerdì 23 ottobre, alle ore 20.30, la Comunità di vita cristiana – Lega missionaria studenti (Cvx-Lms) organizza a Roma, presso l’Auditorium dell’Istituto Massimo all’Eur, una serata solidale che vedrà in concerto Pietro Dall’Oglio. Il concerto è dedicato a Paolo Dall’Oglio, gesuita protagonista del dialogo interreligioso in Siria, rapito nel 2013 a Raqqa.

Al concerto solidale sara` presente anche il sindaco di Roma Ignazio Marino.

Le offerte saranno devolute a favore della Cvx-Lms siriana e del Progetto migranti attivo in Sicilia.

Ascolta l’annuncio su SoundCloud

Continue reading

Published by:
Gentes Gentes 2013 Le nostre riviste

Primavera araba 2.0 (da Gentes 1/2013)

Egitto, Giordania, Libia, Israele, Tunisia, Siria. Viaggio nella Primavera araba 2.0

primavera araba | cvxlms.itSono trascorsi due anni da quando Mohamed Bouazizi, un giovane venditore ambulante tunisino, si è dato fuoco in protesta contro le autorità di Tunisi, ispirando quel movimento popolare che ha attraversato tutto il Medioriente e il Maghreb ed è stato ribattezzato Primavera Araba. Alcuni rintracciano la prima scintilla di questo fermento politico e sociale ancora prima, nel “campo della dignità” di Gdeim Izik, 12 chilometri a sud di El Ayun, allestito nell’ottobre 2010 dai Saharawi che chiedevano l’indipendenza dal Marocco. La Primavera Araba è lo spartiacque della storia recente dei paesi nell’area nordafricana e mediorientale. Egitto, Libia, Tunisia e Yemen si sono liberati da decenni di dittature personalistiche. In Marocco e Giordania, le leadership al potere hanno intrapreso blande riforme per andare incontro alle richieste della piazza.

Continue reading

Published by:
Gentes Gentes 2008 Le nostre riviste

Emergenza alimentare (da Gentes, 06/2008)

emergenza alimentare | cvxlms.itEmergenza alimentare: il cibo proibito

“Abbiamo cibo sufficiente per sfamare tutti gli abitanti di questo pianeta”, ha affermato di recente il direttore del Programma Ambientale dell’Onu, Achim Steiner. Eppure ancora oggi nel mondo milioni di persone ogni anno muoiono di fame o si ammalano a causa della malnutrizione. Come è possibile? Con il recente aggravarsi dell’emergenza alimentare prodotto a livello planetario dal convergere di una serie di fattori negativi episodici o di lungo periodo – crescita della popolazione e cambiamento della dieta in Paesi in forte espansione come Cina e India, disastri naturali e conseguente crollo della produzione cerearicola in alcuni dei maggiori Paesi esportatori, impiego di terreni agricoli per la coltivazione di etanolo per biocarburanti – il tragico fenomeno ha assunto dimensioni drammatiche, inducendo il World Food Programme a parlare di “tsunami silenzioso” e a lanciare un accorato appello ai Paesi donatori per evitare che altri 100 milioni di persone, oltre i circa 850 milioni già a rischio, precipitino nell’indigenza e nella fame.

Continue reading

Published by: