cvxlms.it » Blog Archives

Tag Archives: missione

Volontariato in Romania Estate 2020 [sospeso causa Covid-19]

ATTENZIONE: TUTTI CAMPI ESTIVI 2020 SONO SOSPESI CAUSA Covid-19

Il Campo di volontariato in Romania Estate 2020 è un campo missionario organizzato dalla Lega missionaria studenti (Cvx) a Sighet, in Transilvania, nei mesi di luglio e agosto.

Come da tradizione, la Lega Missionaria Studenti (Cvx) organizza tre campi estivi di volontariato a Sighet (Romania), dov’è attiva da oltre vent’anni nelle due case-famiglia dell’Associazione “Il Quadrifoglio”, negli orfanotrofi statali e nelle strutture della città che ospitano anziani e invalidi.

Continue reading

Published by:

Volontariato con i migranti Capodanno 2019 in Sicilia

A Ragusa, in Sicilia, l’edizione invernale di Alle Frontiere, progetto di volontariato con i migranti – Capodanno 2019

Anche quest’inverno proponiamo il progetto di volontariato con i migranti Capodanno 2019, all’interno del progetto Alle Frontiere, avviato dalla Cvx europea nel 2015.

È un’occasione per mostrarsi disponibili, essere alle frontiere con i ragazzi e le ragazze che arrivano in Italia in attesa di una protezione internazionale. È un’occasione per festeggiare il capodanno con gli altri e per gli altri.

Continue reading

Published by:
News Progetto migranti

Alle frontiere con i richiedenti asilo

Alle Frontiere, riparte il progetto migranti

Alle Frontiere (in inglese, “At the Frontiers“) è un programma di volontariato missionario della Comunità di Vita Cristiana europea (Cvx) avviato nel 2015.

L’edizione del 2017 si svolgerà a Ragusa nel mese di luglio a Torino nel mese di agosto e a Reggio Calabria nel mese di settembre. Il programma prevede la partecipazione di volontari membri della Cvx europea e partecipanti che si affacciano per la prima volta alla Cvx.

alle frontiere | cvxlms.it

Continue reading

Published by:
Gentes Gentes 2013 Le nostre riviste

Campi missionari Lms (da Gentes, 5/2013)

Campi missionari Lms, verso un futuro di speranza

campi missionari lms | cvxlms.itCome ogni numero dopo l’estate, anche quest’anno presentiamo molte delle testimonianze dei campi missionari Lms. Sebbene il periodo estivo è di solito dedicato dalla maggior parte di noi alla vacanza e al riposo – una giusta pausa per riprendere le attività dell’anno successivo con maggior vigore e lena – da anni ormai la Lms, sezione missionaria della Cvx, dà l’opportunità a tanti giovani e meno giovani di vivere un’esperienza forte di servizio e di solidarietà attraverso i campi missionari Lms in Romania, Cuba, Kenya e Perù. Anche quest’anno i campi missionari Lms hanno coinvolto moltissime persone, sia adulti che giovani, provenienti da diverse parti d’Italia, i quali, a turni di 15/20 giorni, hanno prestato il loro servizio agli ultimi con entusiasmo e generosità.

Una prima parte della rivista è dedicata alla testimonianza su Siria, Libano ed Egitto del gesuita Olivier Borg, direttore di una Casa di Esercizi spirituali nella valle della Bekaa e professore all’Università di Beirut. Non possiamo non ricordare come i nostri fratelli della Cvx siriana siano, in questo momento, profughi in Libano, dove ad agosto hanno partecipato all’Assemblea mondiale della Cvx, facendosi testimoni delle atrocità e del dolore che il loro popolo sta subendo.

Continue reading

Published by:
Cammino di Pietro Percorsi formativi Percorsi formativi Lms

Missione di Pietro (Cammino di Pietro n. 6)

Cammino di Pietro. Sesta unità: Missione di Pietro “Beato te Simone, figlio di Giona” (Mt. 16,13ss).

Essendo giunto Gesù nella regione di Cesarea di Filippo, Chiese ai suoi discepoli: “La gente chi dice che sia il Figlio dell’uomo?”. Risposero: “Alcuni Giovanni il Battista, altri Elia, altri Geremia o qualcuno dei profeti”. Disse loro: “Voi chi dite che io sia?”. Rispose Simon Pietro: “Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente”: E Gesù: “Beato te Simone, figlio di Giona, perché né la carne né il sangue te l’hanno rivelato, ma il Padre mio che sta nei cieli. E io ti dico: Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli, e tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli”. Allora ordinò ai discepoli di non dire ad alcuno che egli era il Cristo.

Da allora Gesù cominciò a dire apertamente ai suoi discepoli che doveva andare a Gerusalemme e soffrire molto da parte degli anziani, dei sommi sacerdoti e degli scribi, e venire ucciso e risuscitare il terzo giorno. Ma Pietro lo trasse in disparte e cominciò a protestare dicendo: “Dio te ne scampi, Signore; questo non ti accadrà mai”. Ma egli, voltandosi, disse a Pietro: “Lungi da me, satana! Tu mi sei di scandalo, perché non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini!”. Allora Gesù disse ai suoi discepoli: “Se qualcuno vuol venire dietro a me rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua. Perché chi vorrà salvare la propria vita, la perderà; ma chi perderà la propria vita per causa mia, la troverà. Qual vantaggio infatti avrà l’uomo se guadagnerà il mondo intero, e poi perderà la propria anima? O che cosa l’uomo potrà dare in cambio della propria anima? Poiché il Figlio dell’uomo verrà nella gloria del Padre suo, con i suoi angeli, e renderà a ciascuno secondo le sue azioni. In verità vi dico: vi sono alcuni tra i presenti che non morranno finché vedranno il Figlio dell’uomo venire nel suo regno”.

Continue reading

Published by:
Gentes Gentes 2012 Le nostre riviste

Educazione come missione (da Gentes 2/2012)

Missione giovani. L’educazione come missione

educazione come missione | cvxlms.itCome sarà noto ai più, per il decennio 2010-2020 la CEI (Conferenza Episcopale Italiana) ha individuato nell’educazione la sfida prioritaria per la Chiesa presente nel nostro Paese. Col titolo Educare alla Vita Buona del Vangelo è stato pubblicato un documento che ne definisce gli orientamenti. In realtà i vescovi italiani rilanciano un appello-allarme che il Papa Benedetto XVI ha più volte espresso circa il continente europeo e, più in generale, il complesso mondo occidentale, marcato a fuoco dal prevalere dell’avere e dell’apparire sull’essere. Non è uno slogan. Le giovani generazioni sono sempre più sole. Il crollo della famiglia tradizionale ha comportato un diffuso senso di smarrimento affettivo, valoriale ed identitario.

Continue reading

Published by:
Gentes Gentes 2011 Le nostre riviste

Giorgio La Pira (Gentes 4/2011)

Giorgio La Pira, quando la politica diventa missione

giorgio la pira | cvxlms.itSi può guardare a Giorgio La Pira come a un esempio unico di impegno morale e intellettuale per un’azione politica concreta a sostegno dei bisogni essenziali e primari della persona.

Esattamente 25 anni fa la Diocesi di Firenze ha avviato il processo di canonizzazione di Giorgio La Pira. Un uomo che ha nobilitato il capoluogo toscano, quale indimenticabile sindaco, come esempio di politica vissuta cristianamente in radicalità. Guardando a lui e all’immensa eredità morale che ci ha lasciato, comprendiamo che si può dunque non solo fare politica da cristiani, ma giungere alla santità nell’esercizio stesso della politica. Ci mettiamo allora alla scuola di questo grande profeta del nostro tempo. La sua intercessione ci aiuti ad accogliere fino in fondo la sfida dell’impegno politico, così da poter vivere come protagonisti la forma più alta di esercizio di quella Carità che non avrà mai fine.

Continue reading

Published by:
Gentes Gentes 2010 Le nostre riviste

Andate in tutto il mondo (da Gentes, 6/2010)

Andate in tutto il mondo e annunciate il Vangelo

andate in tutto il mondo | cvxlms.itViviamo un’epoca della storia in cui le distanze spaziali sembrano accorciate, e anche il tempo pare aver subito una formidabile compressione, per cui in pochi istanti si può essere in contatto con chi abita agli antipodi del pianeta, e in poche ore raggiungere materialmente i più remoti angoli della terra. È dunque come se tutto si fosse avvicinato, entrando, mediante i moderni sistemi di comunicazione, nella nostra visuale, diventando così un possibile e doveroso oggetto di attenzione e di interazione. Gli uomini che un tempo erano lontani, anzi remo- tissimi e addirittura sconosciuti, ci sono diventati vicini, sono diventati il nostro prossimo.
Questo fenomeno di coscienza è stato poi arricchito da imponenti fenomeni di migrazione, che, da paesi economicamente sfavoriti o colpiti da guerra e cala- mità naturali, hanno portato milioni e milioni di persone a entrare nelle nostre città, nei nostri ambienti di vita. E la fa- cilità dei moderni mezzi di trasporto ha indotto molti ad andare in altri paesi, per conoscere e fare esperienze, per ren- dersi conto delle ricchezze e bellezze altrui, e in molti casi per prestare soccorso a gravi situazioni di disagio.

Continue reading

Published by: