cvxlms.it » 12 Gennaio 2015

Daily Archives: 12 Gennaio 2015

Bosnia Campi missionari

Campo missionario in Bosnia

La Lms è stata per oltre 10 anni impegnata in un campo missionario in Bosnia, a partire dall’immediato dopoguerra del sanguinoso conflitto durato dal 1992 al 1995. In seguito ai primi sopralluoghi effettuati nel 1996 in collaborazione con i Gesuiti del JRS (Jesuit Refugee Service) di Sarajevo e visitando alcune parrocchie, in particolare quella di Stup, oltre alla Scuola Cattolica nel centro della città, si posero le basi per iniziare un campo missionario estivo di lavoro in Bosnia che nel 1997 coinvolse circa un centinaio di volontari provenienti da diverse parti d’Europa e non solo, con attività di manodopera per la ricostruzione di case, aiuto logistico a molte attività che dovevano ripartire (tra cui mense e farmacie), nonché animazione ai bambini e corsi di lingue.

campo missionario in bosnia | cvxlms.itLe attività estive a Sarejevo sono così proseguite per i sette anni successivi, mentre in seguito, con il progressivo ampliamento della presenza cooperativa internazionale, si è deciso di mantenere legami d’amicizia con alcune famiglie e con i vari esponenti della Chiesa locale, mentre i volontari della Lms si sono limitati a far visita alla città nel corso di viaggi e campi di lavoro in altre parti della Bosnia.

Continue reading

Published by:
Il Quadrifoglio

Progetto Quadrifoglio, le case-famiglia di Sighet

Il Progetto Quadrifoglio: dai campi di volontariato a tre case-famiglia

Il Progetto Quadrifoglio nasce nell’estate del 2001 a Sighet, città della Transilvania, per rispondere a due gravi emergenze che presenta oggi la Romania: i bambini orfani o abbandonati, che spesso “vivono” precariamente per strada, e la prostituzione minorile.

L’iniziativa non parte da una riflessione “a tavolino”, ma è frutto di numerosi viaggi e campi missionari vissuti negli anni dalla Lms, nei quali, amaramente, si è constatato il progressivo e continuo degrado delle condizioni sociali a Sighet.progetto quadrifoglio | cvxlms.it

Del progetto, sostenuto dall’omonima associazione italo-rumena Il Quadrifoglio, fanno parte soci appartenenti a diverse realtà italiane e rumene: la fondazione Magis (Ong dei gesuiti), il Cenag (Lms, Cvx e Meg), la comunità latino-cattolica di Sighet, l’associazione Aiutaci a Vivere Onlus e l’associazione Progetto Quadrifoglio Onlus.

Continue reading

Published by:
Campi missionari Cuba

Campo missionario a Cuba

Scarica qui la scheda informativa per il prossimo campo missionario a Cuba – Estate 2017

Campo missionario a Cuba: la storia

LE PREMESSE

Il destino o, meglio, la Provvidenza, si è servita della storia personale di p. Massimo Nevola che, dopo un paio di sopralluoghi compiuti in maniera informale con volontari della LMS, ha organizzato il campo per rendere omaggio a una terra cui è e sarà estremamente riconoscente per aver dato alla luce un suo grande amico e formatore, il P. Federico Arvesù. Gesuita di straordinario carisma, morto all’Avana nel ’99 dove era tornato dopo circa 30 anni di insegnamento a Roma, è stato un autentico faro di educazione alla Libertà (evidenzio la “L” maiuscola) per intere generazioni di confratelli, di candidati al Sacerdozio e di laici impegnati nel servizio alla Chiesa e al Mondo.

Sotto quel patrocinio il campo missionario della Lms non poteva che risultare estremamente bello e importante, non solo per i partecipanti, tornati tutti entusiasti e con il forte desiderio di ripetere l’esperienza, ma soprattutto per la chiesa locale e per le stesse autorità civili.

Continue reading

Published by:
Gentes Gentes 2006 Le nostre riviste

Lms in missione (Gentes, 09-10/2006)

missione | cvxlms.itMissione: alla scuola dei poveri

Nei campi missionari siamo tornati ancora una volta alla scuola dei poveri, siamo tornati a fare tesoro delle loro “esperienze di Vita”, nonostante… Nonostante i segni evidenti della esportazione dei nostri modelli economici che fanno breccia nell’organizzazione sociale dei Paesi ove operiamo, concentrando sempre più la ricchezza in poche mani e producendo nuove povertà e miserie, in particolare tra i giovani. Abbiamo assaporato il senso del nostro limite e dell’insuccesso di fronte al dramma della tossicodipendenza, dell’esclusione sociale, della denutrizione e della prostituzione e abbiamo capito che la mancanza di strumenti mirati e professionali ci indica nel lavorare in rete un futuro possibile, per andare oltre i soli campi di formazione, se possibile.

Continue reading

Published by:
Gentes Gentes 2006 Le nostre riviste

San Francesco Saverio (Gentes 07-08/2006)

Francesco Saverio | cvxlms.itSan Francesco Saverio: Missione e inculturazione

Cinque secoli fa, il giorno 7 del mese di aprile del 1506, nasceva in Navarra Francesco Saverio. Nel 1525, Francesco Saverio si reca a studiare a Parigi, e proprio in questa sede incontrerà Ignazio di Loyola, che riuscirà a conquistarlo al servizio di Dio: insieme ad altri compagni, daranno vita alla Compagnia di Gesù. L’aspetto missionario è quello che da subito caratterizzò la vita dei primi gesuiti, e proprio Francesco Saverio ne diverrà il maggior testimone, tanto da essere proclamato patrono universale delle missioni da Pio XI nel 1927. Sono molti gli aspetti che colpiscono di Francesco Saverio: l’entusiasmo e la trasparenza dei suoi criteri e valori, la generosità e la gioia con cui si applica nella vita missionaria, l’entusiasmo con cui predicò il Vangelo.

Continue reading

Published by:
Gentes Gentes 2006 Le nostre riviste

Sri Lanka (Gentes 06/2006)

Sri Lanka | cvxlms.itSri Lanka: la presenza della Chiesa cattolica

Lo Sri Lanka è un’isola con una superficie di circa 25.000 miglia quadrate. Ci sono tracce della presenza cristiana sull’isola durante i primi secoli dell’era cristiana. Ma la Chiesa Cattolica, come l’abbiamo oggi, ha avuto origine solo nel 1505. I Portoghesi, nei loro viaggi di esplorazione e nel loro desiderio di garantire i commerci delle spezie orientali, raggiunsero Goa nel 1498 e lo Sri Lanka nel 1505. Nello Sri Lanka ebbero contatti con il re del Kotte, a poche miglia dal piccolo porto di Colombo, e ottennero il permesso di costruire una fabbrica per il rifornimento di cannella e altre spezie. I Portoghesi hanno sempre avuto un cappellano con loro, che restò in Sri Lanka per stabilire i primi contatti con gli isolani.

Continue reading

Published by: