Category Archives: Sinodo Famiglia

Pastorale Familiare: un diploma in Teologia pratica

News Percorsi formativi Sinodo Famiglia

Pastorale Familiare | diploma in Teologia praticaLa Pontificia Università Gregoriana propone un Diploma in Teologia Pratica con specializzazione in Pastorale Familiare attivato dal Dipartimento di Teologia Morale.

Da segnalare tra gli altri il tema dell’Etica della relazione coniugale e quello della Spiritualità coniugale, che saranno a cura di Maria Cruciani, che qualche amico della Cvx avrà già avuto modo di apprezzare al Forum sulla Famiglia del 2014. Continue reading

Note conclusive (da relazione Cvx-Lms Sinodo famiglia)

Sinodo Famiglia

4. ACCOGLIERE LE SFIDE DEL NOSTRO TEMPO

  • a) Formazione e apostolato
  • b) Cura pastorale dei figli e dei genitori di separati e divorziati
  • c) Semplificazione, abbreviazione e gratuità dei processi canonici
  • d) Ripensamento critico della morale coniugale
  • e) Divorziati-risposati e accesso all’eucarestia
  • f) Sollecitudine pasotrale per le famiglie monoparentali
  • g) Valorizzazione e promozione ecclesiale della donna
  • h) Celibato dei presbiteri
  • i) Unione tra omosessuali
  • l) Famiglia e immigrati
  • m) Fenomeno delle convivenze
  • n) La questione del gender
  • o) Analogia tra due sposi e la coppia Cristo sposo/Chiesa sposa

Note conclusive sui lavori sul Sinodo sulla famiglia

Dall’insieme del contributo offerto dalla Cvx italiana si evince facilmente la necessità e l’urgenza di riproporre e ricomunicare il Vangelo della famiglia con linguaggi, formulazioni di pensiero, categorie molto più corrispondenti al contesto storico-culturale nel quale viviamo.
La Chiesa, sotto la guida illuminata di papa Francesco, sta provando a riportare al centro dell’attenzione socio-politica l’importanza della famiglia come cellula viva del tessuto sociale ed ecclesiale.

La recezione nelle Chiese locali, alla fine del Sinodo ordinario di Ottobre 2015, richiederà un investimento importante di risorse personali ed economiche per porre basi nuove per la conversione pastorale oggi tanto invocata da tutti.

Alla Cvx si chiede di seguire il ritmo e il respiro della Chiesa per inserirsi vitalmente, con i propri contributi, nel processo di rinnovamento ecclesiale.

Qui gli altri punti della relazione:

0. PREMESSA;

1. SENTIRE CUM ECCLESIA

2. IN ASCOLTO DELLA REALTÀ

3. DISCERNERE INSIEME IN VISTA DI UNA PRASSI ILLUMINATA

Discernere insieme (da relazione Cvx-Lms Sinodo famiglia)

Sinodo Famiglia

3. DISCERNERE INSIEME IN VISTA DI UNA PRASSI ILLUMINATA

Dal punto di vista pastorale, dal discernimento comunitario emerge con un’evidenza straordinaria che è necessaria una vera e propria conversione pastorale che superi la prassi di una insufficiente, breve preparazione, di stampo catechistico – quasi elementare – in vista della celebrazione dei sacramenti in genere e del Matrimonio in particolare.

Non si può più rimandare nel tempo l’attuazione di corsi di formazione permanente che accompagnino la persona e/o la coppia in tutte le tappe significative della vita, non con un impegno “a singhiozzo”, ma, piuttosto, con una continuità che permetta di raggiungere un grado di approfondimento significativo, e, di conseguenza, la maturazione da parte dei soggetti ecclesiali, di scelte più responsabili che comportino un’adesione di fede da adulti. È evidente, comunque, che, per realizzare tali percorsi, è necessario formare i formatori ed esigere da questi la volontà di aggiornarsi e di verificare il grado di padronanza degli argomenti, oltre una significativa capacità comunicativa. Continue reading

Ascolto della realtà (da relazione Cvx-Lms Sinodo famiglia)

Sinodo Famiglia

2. IN ASCOLTO DELLA REALTÀ

La velocità e la radicalità dei cambiamenti, all’interno del vasto processo di secolarizzazione, nell‟ambito della vita affettiva e della famiglia, ha travolto, in Occidente, la cultura, la morale e perfino la dimensione religiosa relative al Sacramento del matrimonio, creando mentalità e stili di vita assolutamente altri rispetto a qualche decennio fa.

Le Cvx italiane riconoscono, quasi all’unanimità, di trovarsi impreparate di fronte a tale sfida, che esige la creazione e la proposta di percorsi formativi più fondati e corposi. Esse avvertono l’esigenza primaria di avere a disposizione strumenti più adeguati di confronto / incontro / condivisione con altre famiglie, non necessariamente facenti parte delle nostre comunità. Continue reading