Category Archives: Gentes 2009

Brasile (da Gentes, 11-12/2009)

Gentes Gentes 2009

Brasile: per chi brilla la Stella del Sud?

brasile | cvxlms.itIl Brasile è uno dei pochi paesi al mondo che continua a crescere a ritmi sostenuti nonostante la crisi. Grazie alle politiche sociali promosse dal governo Lula, negli ultimi anni migliaia di famiglie sono uscite dalla povertà e anche la disumana disparità nella redistribuzione del reddito, tradizionale caratteristica della società brasiliana, appare sensibilmente ridotta come dimostra l’emergere di una nuova classe media. Dietro i parziali successi di un modello di sviluppo che nelle sue linee teoriche cerca di coniugare il raggiungimento di ambiziosi obiettivi economici e geopolitici con una rinnovata attenzione per l’ambiente e l’inclusione sociale, si celano però ancora enormi contraddizioni e drammatiche questioni irrisolte, quali il dilagare della violenza nelle favelas, la persistenza di sistemi semi-schiavistici nelle aree rurali e l’agonia terribile dell’Amazzonia. Ferite aperte, come denuncia la Chiesa brasiliana, che non possono essere ignorate e che inducono a non abbassare la soglia dell’attenzione sulle sorti di un paese che si candida a diventare, nei prossimi anni, uno dei pilastri del nuovo ordine mondiale.

Continue reading

Senza frontiere (da Gentes, 09-10/2009)

Gentes Gentes 2009 Le nostre riviste

I racconti di un’estate missionaria senza frontiere

senza frontiere | cvxlms.itDue piccole riflessioni in momenti forti di questa estate senza frontiere per prepararci con nuove energie alla stagione che ci aspetta. E che ci deve vedere, come Lms, lavorare su almeno tre fronti. Quello della crescita personale e spirituale che, attraverso gli strumenti del discernimento degli esercizi e della vita comunitaria, può consentire alla nostra vita di fiorire e di dare frutto. Quello dell’impegno per rendere sempre più validi ed efficaci le nostre iniziative (Bosnia, Cina, Cuba, Perù, Romania) nella loro duplice veste di sostegno agli ultimi e di promozione di momenti di crescita personale nel contatto tra la nostra povertà di senso e i bisogni di chi ci accoglie. Quello, infine, dell’impegno nel più vasto campo delle iniziative politico-sociali per costruire una società al servizio della persona.

Continue reading

Terremoto in Abruzzo (da Gentes, 05-06/2009)

Gentes Gentes 2009 Le nostre riviste

La Lega missionaria studenti e il terremoto in Abruzzo

terremoto in abruzzo | cvxlms.it6 aprile 2009. Ore 3:39. La terra trema. Trema come tante altre volte negli ultimi cinque mesi, ma questa volta trema molto più forte e porta via con sé vite diversissime di giovani, anziani, studenti e lavoratori, persone come tante altre che stanno per svegliarsi per affrontare una nuova settimana. Poche ore più tardi l’Italia intera si sveglia con la notizia di una catastrofe, una delle tante che hanno costellato la nostra storia. Ascoltando le prime notizie sembra di rivedere il solito film all’italiana: le promesse dei politici, il gran cuore della nazione gonfio di solidarietà e splen- didi sentimenti e poi? Fiato alle trombe e inizia il teatro: passerelle e belle parole, ma i risultati si vedranno veramente?

La paura, lo sgomento, la rabbia, l’azione. La genesi dell’intervento della Lega Missionaria Studenti in favore delle vittime del terremoto in Abruzzo il 6 aprile 2009 nel racconto di uno dei volontari che ha affiancato padre Massimo Nevola nei primi giorni dell’emergen- za. La storia di come si può trasformare l’impotenza e la frustrazione davanti alla tragedia in uno sforzo collettivo di umanità, aiuto concreto e condivisione.

Continue reading

Grecia (da Gentes, 03-04, 2009)

Gentes Gentes 2009 Le nostre riviste

Grecia, la crisi e la questione morale dietro la rivolta

grecia | cvxlms.itÈ stato un incidente, uno dei soliti scontri tra un gruppo di giovanissimi facinorosi e la Polizia, in una delle zone più calde di Atene. Uno dei tanti, ma tragicamente diverso dagli altri, perché destinato a finire nel sangue. È la sera del 6 dicembre 2008. Due poliziotti sui trenta, mogli e figli a carico e diversi anni di onorato servizio alle spalle, ricevono un ordine chiaro e conciso dalla centrale: evitare tensioni con i manifestanti e ripiegare immediatamente. I due ufficiali, invece, parcheggiano la volante e tornano ad affrontare gli anarchici. Alcuni insulti di troppo, il sordo rumore degli spari e un rauco allarme che si spegne nel silenzio più desolante dei vecchi palazzi del centro. Alexis Grigoropoulos, 15 anni, è riverso a terra, morto, mentre Atene si prepara a due settimane di selvaggia guerriglia urbana.

Continue reading